Navigation

Libia: telefonata Putin-Erdogan, servono negoziati diretti

Il presidente russo Vladimir Putin e quello turco Recep Tayyip Erdogan si sono intrattenuti telefonicamente sulla situazione in Libia KEYSTONE/AP Presidential Press Service sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 agosto 2020 - 13:21
(Keystone-ATS)

La situazione in Libia è stata al centro dei colloqui telefonici del presidente russo Vladimir Putin con il suo omologo turco, Recep Tayyip Erdogan.

Il leader russo ha chiesto l'avvio di negoziati diretti tra le parti in lotta della Libia.

"L'attenzione principale è stata focalizzata sul problema della crisi libica", ha detto il servizio stampa.

"È stato sottolineato ancora una volta che sono necessari passi concreti da parte delle parti in guerra per stabilire un cessate il fuoco duraturo e avviare colloqui diretti in linea con le risoluzioni della conferenza di Berlino e la risoluzione 2510 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite". Lo riporta Interfax.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.