Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ahmed Mustafa Albaragthin, il colonnello alla guida della polizia militare libica, è stato ucciso stamani davanti alla propria abitazione a Bengasi da uomini armati, che lo hanno freddato con due colpi di arma da fuoco alla testa. Lo riferisce la stampa libica. L'uomo è morto in ospedale dov'era stato portato in fin di vita dopo esser stato colpito da colpi d'arma da fuoco di cui uno alla testa, riferiscono fonti della sicurezza.

Sin dalla fine del regime di Gheddafi, dopo al rivoluzione del 2011, l'est della Libia in particolare è diventata teatro di scontri e numerosi omicidi di matrice politica: membri delle forze di sicurezza, giudici, giornalisti e attivisti politici hanno perso la vita in attentati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS