Navigation

Libia: USA, CNT sarà ricevuto domani a Casa Bianca

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 maggio 2011 - 18:25
(Keystone-ATS)

Il Concislio nazionale di transizione (Cnt) libico sarà ricevuto domani alla Casa Bianca, dove il consigliere per la Sicurezza Nazionale Tom Donilon incontrerà una delegazione guidata da Mahmoud Jabril.

La stessa Casa Bianca informa che Donilon "accoglierà con grande piacere" Jabril e la delegazione del CNT venerdì pomeriggio. La delegazione avrà una serie di incontri in seno all'Amministrazione e al Congresso, dove vedrà tra l'altro John Kerry, presidente della commissione esteri del Senato.

In un'intervista alla Msnbc, Jabril, che si trova già negli Stati Uniti, ha sostenuto che la legge che gli Usa stanno mettendo a punto per stornare all'opposizione libica gli asset congelati del regime di Gheddafi potrebbe fruttare circa 180 milioni di dollari.

Jabril ha aggiunto che "stiamo tentando di convincere gli Stati Uniti di autorizzarci a sfruttare gli asset come linea di credito". Per il momento gli Usa non riconoscono il Cnt, impedendo qualsiasi versamento al movimento di opposizione. Ma, ha ammonito Jabril, "siamo confrontati ad una vera crisi, non abbiamo più soldi o quasi. Nei prossimi sei mesi abbiamo bisogno di circa 3 miliardi di dollari".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.