Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In una conversazione telefonica tra il presidente degli Stati Uniti Barack Obama e il premier britannico David Cameron, i due leader hanno evocato l'ipotesi di una no-fly zone sulla Libia. Lo indica la Casa Bianca.

I due leader si sono detti d'accordo sul fatto "che l'obiettivo comune in Libia deve essere una fine immediata alla brutalità e alla violenza; che (Muammar) Gheddafi lasci il potere il più rapidamente possibile" e che ci sia "una transizione che risponda alle aspirazioni del popolo libico per la libertà e la dignità", oltre all'insediamento di "un governo rappresentativo".

Obama e Cameron si sono detti d'accordo per "portare avanti la pianficazione, anche in seno alla Nato, su uno spettro completo di risposte possibili, compresa la sorveglianza, l'assistenza umanitaria, il rispetto dell'embargo sulle armi, e una no-fly zone".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS