WASHINGTON - Il portavoce del Dipartimento di Stato americano Philip Cowley ha ironizzato ieri sera sull'appello lanciato dal leader libico Muammar Gheddafi alla jihad (guerra santa) contro la Svizzera.
"Sì, ho visto l'appello. Mi ricordo ancora quel giorno del settembre scorso destinato a diventare una delle sessioni più memorabili della Assemblea Generale dell'Onu - ha affermato ironicamente Cowley rispondendo oggi ad una domanda sulla guerra santa di Gheddafi -. Tante parole, fogli lanciati un po' dappertutto e non necessariamente molto buon senso".
Il portavoce si riferiva all'intervento fatto da Gheddafi il 23 settembre scorso al palazzo di vetro di New York: il suo intervento all'Assemblea Generale durò 95 minuti anziché i 15 previsti, causando anche un malore del suo interprete.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.