Navigation

Libia: visti, conferma ufficiale revoca blocco Schengen

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 marzo 2010 - 09:56
(Keystone-ATS)

TRIPOLI - Ora è ufficiale. Il blocco dei visti deciso dalla Libia nei confronti dei cittadini dell'area Schengen è stato revocato dopo l'annullamento delle restrizioni per 188 cittadini libici inseriti in una 'black list' compilata dalla Svizzera.
La Jana, l'agenzia di stampa governativa, ha pubblicato una nota del Ministero degli esteri in cui si annuncia "l'apprezzamento per la decisione della presidenza di turno dell'Unione europea di cancellare la lista voluta dalla Svizzera".
"Di conseguenza - aggiunge la nota - la Libia toglie le restrizioni imposte ai cittadini dei paesi dell'UE che sono membri dello spazio Schengen volute dalla Grande Jamahiriya all'inizio di quest'anno nel quadro del principio di reciprocità".
La nota fa riferimento anche al comunicato diffuso dall'Unione europea in cui si auspica la collaborazione fra i 27 e Tripoli al fine di arrivare ad un accordo quadro. "Il desiderio - continua la nota - è reciproco ed è quello di rafforzare le opportunità di collaborazione, d'accordo con la dichiarazione della presidenza di turno dell'Unione europea".
Nessuna novità per Max Göldi, il cittadino svizzero in carcere in Libia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?