BERNA - Dal 2014 gli allievi della Svizzera nord-occidentale dovrebbero avere la facoltà di scegliere liberamente quale liceo frequentare: lo auspicano i direttori dell'istruzione dei cantoni di Basilea-Città, Basilea-Campagna, Argovia e Soletta. Spetterà comunque ai rispettivi governi e parlamenti prendere una decisione definitiva.
La notizia, di cui riferisce oggi la "Basler Zeitung", è stata confermata all'ATS da Hans-Georg Signer, responsabile della formazione nel Dipartimento dell'istruzione del canton Basilea-Città.
Uno spazio liceale unificato favorisce una sana concorrenza, ha osservato. Nel cantone di Basilea-Città, ad esempio, la libera scelta sussiste da 12 anni e ha indotto le sedi scolatiche a specializzarsi, ad esempio nella cultura, nello sport o con un orientamento internazionale.
D'altro canto i docenti potrebbero essere scontenti, qualora taluni licei dovessero essere più affollati di altri. Per questo motivo - ha auspicato Signer - ci vogliono regole chiare che limitano gli spostamenti massicci, ad esempio perché i criteri di ammissione sono tuttora diversi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.