ZURIGO - Lidl è soddisfatta del suo primo anno di attività: il bilancio è "molto positivo", ha detto in una conferenza stampa a Zurigo Andreas Pohl, numero uno della filiale elvetica del gigante tedesco del commercio al dettaglio. Fedele alla sua tradizionale riservatezza il gruppo - presente in 20 paesi - non ha però fornito cifre al riguardo.
Alla prima filiale aperta dodici mesi or sono si sono nel frattempo aggiunti altri 31 punti vendita: quest'anno ne arriveranno altri 20-30, di cui probabilmente i primi nella Svizzera romanda e in Ticino. Stando a Pohl, Lidl Svizzera dispone di un centinaio di permessi di costruzione e mira a una rete di 80-90 negozi entro fine 2011. Il grande distributore conta inoltre di costruire a Sévaz (FR) una seconda centrale logistica dopo quella di Weinfelden (TG).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.