Il contratto collettivo di lavoro (CCL) di Lidl, in vigore dal 2011 e che giungeva a termine il primo marzo del prossimo anno, è stato prolungato di quattro anni. Tra le novità vi è un raddoppio - a 20 giorni - del congedo paternità.

Il nuovo CCL è stato sottoscritto venerdì da Lidl Svizzera, il sindacato Syna e la Società degli impiegati del commercio, indica il dettagliante in una nota. Oltre all'allungamento del congedo per i neo papà, anche quello di maternità è stato prolungato, dalle attuali 16 a 18 settimane. Per entrambi i casi è previsto un pagamento del salario al 100%.

I salari minimi per personale non qualificato rimangono a 4100 franchi (per 13 mensilità), che salgono a 4200 o 4350 franchi per dipendenti con una formazione di rispettivamente due o tre anni. Stando a Lidl, il suo CCL è quello che offre le buste paga più generose nel settore del commercio al dettaglio.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.