Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lindt & Sprüngli ha registrato un nuovo record di vendite nel 2014, grazie all'acquisto della società americana Russell Stover/Whitman'. Il fatturato del fabbricante zurighese di cioccolato ha fatto un balzo del 17,4% rispetto al 2013, e ha raggiunto i 3,39 miliardi di franchi.

Se non si tiene conto dell'acquisto americano, condotto a buon fine in settembre, la crescita organica è del 9,8%, indica Lindt & Sprüngli in una nota diramata oggi. Il gruppo con sede a Kilchberg ha dunque superato l'obiettivo fissato, che era un incremento del 6-8%. I tassi di cambio hanno influenzato negativamente il fatturato di 1,1 punti percentuali.

L'aumento del costo delle principali materie prime e la forte concorrenza a livello di prezzi hanno rappresentato sfide notevoli, si legge nel comunicato. Mentre il contesto economico è risultato ancora sottotono in Europa, è stato constatato un lieve miglioramento dei consumi in Nordamerica.

Nel Vecchio continente la crescita organica in valute locali è stata del 6,5%. Tutti i paesi vi hanno contribuito; soprattutto in Francia e Germania sono stati registrati "graditi progressi", in Gran Bretagna un incremento a due cifre. La regione NAFTA (USA, Canada e Messico) presenta una crescita del 14,3% (senza Russell Stover/Whitman's), il resto del mondo del 13,9%.

I risultati dettagliati saranno presentati il 10 marzo. Al netto dell'acquisizione, Lindt & Sprüngli prospetta per il 2014 un aumento del margine operativo compreso nella forchetta a lungo termine di 20-40 punti base. Tenendo invece conto del rilevamento il margine dovrebbe situarsi sui livelli dell'anno precedente.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS