Navigation

Logitech: primo trimestre 2011/12, chiuso in perdita

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 luglio 2011 - 12:25
(Keystone-ATS)

Logitech, leader mondiale delle periferiche per computer, ha registrato nel primo trimestre dell'esercizio 2011/12 una perdita di 30 milioni di dollari contro un utile netto di 19,5 milioni l'anno scorso. Nel periodo in rassegna il giro d'affari della società con sede a Romanel-sur-Morges (VD) si è attestato a 480 milioni di dollari rispetto ai 479 milioni di un anno prima.

I conti trimestrali hanno evidenziato un rosso operativo di 45 milioni di dollari, contro +12 milioni un anno fa. Logitech ha anche annunciato che Guerrino De Luca, membro del consiglio di amministrazione, sostituirà temporaneamente l'attuale Ceo Gerald P. Quindlen. De Luca, già Ceo tra il 1998 e il 2008, intende ristabilire il più velocemente possibile la fiducia tra la società e i suoi partner.

Logitech deve d'altro canto far fronte a una denuncia per violazione di brevetto negli Usa. La società americana Universal Electronics ha recentemente attaccato il produttore vodese dopo il fallimento di loro trattative a proposito di telecomandi.

Il gruppo ha peraltro abbassato gli obiettivi per l'intero esercizio corrente: ora si attende un giro d'affari di 2,5 miliardi di dollari, contro i precedenti 2,6 miliardi. L'impresa conta di realizzare un risultato operativo di circa 143 milioni di dollari, mentre prima puntava su 185 milioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?