VISP/BASILEA - Lonza taglierà 193 posti di lavoro a Visp, nell'alto Vallese. Gli operai licenziati saranno una trentina, indica oggi in una nota il gruppo chimico basilese che produce sostanze attive, biofarmaceutiche e fitosanitarie.
La società, che impiega attualmente 8400 persone di cui 3092 in Svizzera, aveva indicato lo scorso ottobre che avrebbe soppresso circa 450 posti di lavoro nel mondo, ossia quasi il 5% degli effettivi. A fine gennaio ha già tagliato 250 posti, chiudendo tre stabilimenti nell'America del Nord e in Gran Bretagna. L'obiettivo è di ridurre i costi fissi di 40 milioni di franchi nei prossimi 18 mesi.
Lonza precisa che avvierà immediatamente discussioni con i partner sociali e le commissioni del personale. L'impatto della ristrutturazione per la sede centrale di Basilea non è ancora chiaro.
A Visp, dove è presente dal 1909, all'inizio Lonza produceva fertilizzanti. Quello altovallesano, con circa 3000 dipendenti, è il suo maggiore centro di ricerca e sviluppo e il solo sito che riunisca le attività dei tre comparti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.