Navigation

Losanna: nuova pista, cede controsoffitto

La nuovissima pista del Losanna durante il match inaugurale del 24 settembre contro il Ginevra. KEYSTONE/LAURENT GILLIERON sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 04 ottobre 2019 - 16:34
(Keystone-ATS)

Attimi di paura stamane alla Vaudoise Arena, la pista di hockey nuova di zecca del Losanna. Circa 300-400 metri quadrati di controsoffitto sono crollati in uno dei tunnel d'accesso alla struttura. Alcuni operai erano al lavoro, ma nessuno è rimasto ferito.

Tre di loro sono stati controllati e se la sono cavata con qualche graffio, ha spiegato all'agenzia Keystone-ATS una portavoce della polizia cantonale vodese confermando l'incidente, riportato da diversi media e avvenuto poco dopo le 10.00. Il fatto si è verificato in un'area destinata al transito di mezzi pesanti, ad esempio i bus delle squadre.

I media romandi hanno pubblicato le immagini piuttosto impressionanti dell'accaduto, in cui si vedono diversi veicoli sommersi dal cedimento e numerosi cavi penzolanti. Tre ambulanze, oltre a pompieri e agenti di polizia, sono giunti sul posto.

Le ragioni dell'incidente sono al momento ignote. "Una delle ipotesi è che un operaio ieri abbia camminato su questo controsoffitto", ha affermato al sito web del quotidiano losannese "24 heures" Jean-Jacques Schilt, presidente dell'associazione Centro sportivo di Malley, che gestisce l'impianto. A suo dire, le persone al lavoro hanno evitato gravi conseguenze nascondendosi tempestivamente sotto dei camion parcheggiati.

La Vaudoise Arena, inaugurata in occasione del derby romando con il Ginevra-Servette di martedì 24 settembre, è ancora teatro degli ultimi lavori di rifinitura. La partita di campionato di domani sera fra i locali e l'Ambrì-Piotta è stata ufficialmente confermata. Stando a quanto comunica sul proprio portale il club di casa, il crollo non ha infatti interessato l'interno della costruzione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.