Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Tribunale federale (TF) ha respinto l'ultimo ricorso contro la costruzione del nuovo Museo cantonale delle Belle Arti (MCBA) vodese a Losanna. I lavori potranno cominciare a fine gennaio, ha indicato oggi il Cantone in una nota.

I responsabili del futuro "Polo museale" vodese progettato nei pressi della stazione ferroviaria sono stati informati oggi dalla decisione del TF: questo ha respinto il ricorso contro l'autorizzazione di demolire gli edifici esistenti sull'area del deposito delle locomotive e contro la costruzione, sul sito, dell'MCBA, che dovrebbe essere inaugurato nel 2019.

La decisione mette fine a una procedura durata una quarantina di mesi, ha detto all'ats il consigliere di Stato Pascal Broulis, rallegrandosi che i lavori di demolizione del deposito di locomotive possano infine cominciare all'inizio del nuovo anno.

In una sentenza resa nota lo scorso luglio, il TF aveva negato l'effetto sospensivo al ricorso volto a conservare il vecchio deposito delle locomotive.

Nel futuro Polo museale saranno riuniti l'MCBA, il Mudac (Museo del design e delle arti applicate contemporanee) e il Musée de l'Elysée (fotografia). La costruzione del Museo delle Belle Arti dovrebbe costare attorno agli 84 milioni di franchi. Contro la sua realizzazione erano state presentate oltre 180 opposizioni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS