Navigation

LU: tragica gita in barca, bimbo è grave, padre disperso

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 marzo 2010 - 19:06
(Keystone-ATS)

WEGGIS (LU) - Un bambino di quattro anni è caduto ieri pomeriggio da una barca nel Lago dei Quattro Cantoni. Il padre 41enne, saltato in acqua per salvarlo, è con ogni probabilità annegato. Il bimbo si trova ricoverato in condizioni critiche all'ospedale.
Stando alla ricostruzione fornita dalla polizia padre e figlio erano partiti per una gita in barca da Küssnacht am Rigi. All'altezza di Weggis, a circa 400 metri dalla riva, il piccolo - che non indossava un giubbotto salvagente - è caduto in acqua: il genitore si è gettato a sua volta nel lago, ma si è trovato in difficoltà. Alcuni testimoni hanno riferito che l'uomo ha dapprima chiamato aiuto, ma è scomparso poco dopo nelle onde.
È subito scattato l'allarme. Un elicottero della Rega ha individuato il bimbo che, privo di conoscenza, si trovava in balia della corrente: il piccolo è stato in seguito recuperato dalla polizia lacuale. Ricoverato alla clinica pediatrica dell'ospedale cantonale di Lucerna, è poi stato elitrasportato dalla Rega all'ospedale universitario di Zurigo. Versa in gravi condizioni.
Le ricerche dell'uomo - proseguite anche anche oggi - non hanno per contro avuto esito alcuno. Il ricorso a sommozzatori viene escluso a causa delle profondità del lago: si prevede però di impiegare una telecamera subacquea.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?