Navigation

Lufthansa Technik ristruttura, minacciati 276 posti a Basilea

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 marzo 2012 - 18:50
(Keystone-ATS)

Confrontata con una forte concorrenza, un calo della domanda e il rafforzamento del franco, Lufthansa Technik ristrutturerà le sue attività svizzere. La filiale della compagnia aerea tedesca Lufthansa, proprietaria di Swiss, intende cancellare 276 dei 350 impieghi allo scalo di Basilea-Mulhouse.

In una nota odierna, Lufthansa Technik indica di aver iniziato una consultazione con la commissione del personale, i sindacati e le associazioni professionali. Le discussioni devono consentire in particolare di esplorare soluzioni alternative, tenendo conto della difficile situazione del mercato.

La riduzione degli effettivi potrebbe avvenire già nelle prossime settimane. Riguarderà principalmente i salariati dei settori della produzione e dell'amministrazione.

Il giro d'affari realizzato nell'ambito della riparazione e della manutenzione degli aerei regionali è insufficiente per garantire l'uso delle capacità lavorative e non si intravvede alcun miglioramento in queste attività. I nuovi affari nel settore degli aviogetti privati non consentono di compensare questa flessione.

Reagendo all'annuncio, il sindacato SEV-GATA ha dichiarato in una nota che le misure proposte sono troppo drastiche. L'organizzazione sindacale considera completamente esagerata la riduzione ventilata dai vertici e chiede alla multinazionale di assumersi le proprie responsabilità sociali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?