Navigation

Lukashenko, io e Putin preserveremo nostra patria comune

Si fanno sempre più amichevoli i rapporti tra Alexander Lukashenko e Vladimir Putin KEYSTONE/AP/Tatyana Zenkovich sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 01 settembre 2020 - 13:36
(Keystone-ATS)

Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha detto che lui e Vladimir Putin salvaguarderanno "la nostra patria comune da Brest a Vladivostok". Lo riporta Interfax.

"Ho detto nel mio discorso annuale al popolo e al parlamento della Bielorussia prima delle elezioni: voi, la Russia, ci chiamate partner oggi. Siamo diventati partner, non fratelli. E a torto! Questo è stato sentito sia al Cremlino che in ogni dove. Oggi siamo nuovamente fratelli. Ma perché aspettare che qualcuno ci faccia pressione in Occidente per diventare di nuovo fratelli? Questa è una lezione. E trarremo le relative conclusioni. Il presidente russo ed io abbiamo già tratto queste conclusioni. E non importa cosa si dica nel vostro paese, non importa quali sciocchezze si dicano nelle piazze del nostro Paese, noi conserveremo la nostra patria", ha dichiarato Lukashenko durante una visita a Baranovichi.

"È la nostra patria comune, dove vivono due popoli che condividono le stesse radici. Questa è la nostra patria da Brest a Vladivostok", ha detto.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.