Tutte le notizie in breve

Anche Appenzello esterno autorizza abbattimento M75 (foto simbolica)

Keystone/CHRISTIAN BRUN

(sda-ats)

Dopo Ticino, Grigioni e San Gallo, anche Appenzello esterno ha dato via libera all'abbattimento del lupo M75. Negli ultimi quattro mesi il predatore avrebbe sbranato almeno 55 pecore nel suo girovagare da Ticino e Grigioni italiano fino al canton Turgovia.

Lo scorso 25 febbraio il lupo maschio ha ucciso due pecore anche in Appenzello esterno, in un prato di Heiden. Le analisi del DNA hanno mostrato senza ombra di dubbio che le uccisioni sono opera di M75, scrive la Cancelleria cantonale in una nota diramata oggi.

Da gennaio, il lupo M75 - identificato geneticamente per la prima volta in Val Bregaglia (GR) lo scorso gennaio - ha predato, anche in prossimità di stalle, nei cantoni di Ticino, Grigioni, Turgovia, Zurigo e San Gallo, oltre che nell'Appenzello esterno. Non è noto dove si trovi attualmente.

Ticino e Grigioni avevano autorizzato l'abbattimento lo scorso 22 marzo, dopo che il lupo aveva ucciso complessivamente 40 pecore nelle valli Bregaglia, Mesolcina e Leventina tra il 21 gennaio e l'8 febbraio. San Gallo lo ha fatto a sua volta il primo maggio.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve