Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il premier Zoran Zaev non intende dimettersi dopo il referendum

KEYSTONE/AP/BORIS GRDANOSKI

(sda-ats)

Il premier macedone Zoran Zaev ha detto che non intende dimettersi nonostante il flop del referendum sul nome del Paese. "E' stato un referendum di successo, la maggioranza dei cittadini ha votato sì.

Parleremo con i nostri avversari in parlamento, e se avremo la maggioranza dei due terzi per le modifiche costituzionali andremo avanti con l'attuazione dell'accordo con la Grecia. Se non l'avremo andremo presto ad elezioni anticipate", ha affermato il premier secondo cui potrebbero tenersi già il prossimo novembre. "Non c'è alternativa all'adesione della Macedonia a Ue e Nato".

Con riferimento alle prossime votazioni in parlamento sull'accordo con Atene e sulle necessarie modifiche costituzionali, per le quali è richiesta la maggioranza dei due terzi, Zaev ha invitato l'opposizione a lasciare da parte gli interessi personali e di partito.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS