Navigation

Macron a Beirut, voglio organizzare aiuti internazionali

Il presidente francese Emmanuel Macron (a sinistra), giunto a Beirut, accolto dal presidente libanese Michel Aoun (a destra) KEYSTONE/EPA/DALATI NOHRA HANDOUT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 06 agosto 2020 - 14:18
(Keystone-ATS)

"Voglio organizzare la cooperazione europea e più ampiamente la cooperazione internazionale", ha dichiarato il presidente francese Emmanuel Macron al suo arrivo all'aeroporto di Beirut.

Macron si è recato in Libano per incontrare le autorità locali dopo le esplosioni di martedì, nella prima visita di un capo dello Stato straniero sul posto. Il presidente francese ha anche detto che senza riforme il Libano "continuerà a sprofondare".

"Oggi la priorità è l'aiuto, il sostegno alla popolazione senza condizioni", ha detto Macron. Il presidente francese è però anche tornato a ribadire la richiesta francese di "riforme" per evitare che il Libano "continui a sprofondare": per il Libano le "riforme sono indispensabili" perché in caso contrario il Paese dei Cedri "continuerà a sprofondare", ha sottolineato Macron.

Il presidente francese, che ha tra l'altro fatto riferimento alla lotta alla corruzione, ha parlato di "un'esigenza che la Francia manifesta da mesi, da anni, quella di riforme indispensabili in alcuni settori" e ha insistito sulla necessità di un "dialogo di verità" con i vertici libanesi "perché - ha detto - al di là dell'esplosione sappiamo che la crisi è grave".

Esperti della polizia francese arriveranno oggi a Beirut per assistere le autorità libanesi nell'indagine sulle devastanti esplosioni ha poi annunciato il presidente francese.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.