Navigation

Macron invierà altri 220 militari per forza Barkhane

Emmanuel Macron invierà ulteriori 220 militari nel Sahel per combattere i miliziani jihadisti nella regione. KEYSTONE/EPA/BL ase sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 13 gennaio 2020 - 21:27
(Keystone-ATS)

Il presidente francese, Emmanuel Macron, al termine del vertice di Pau insieme ai Paesi del G5 Sahel (Niger, Ciad, Mauritania, Burkina Faso e Mali), ha annunciato l'invio di altri 220 militari per rafforzare la forza Barkhane, che combatte i jihadisti nella regione.

Durante il vertice di Pau, il presidente francese e gli omologhi africani hanno deciso, tra l'altro, di rafforzare il coordinamento attraverso un "nuovo quadro politico, strategico e operativo", la cosiddetta "Coalizione per il Sahel".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.