Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il ciclone Haruna e le piogge che l'hanno preceduto hanno causato almeno dieci morti, una ventina di feriti e 5.000 senzatetto in Madagascar. Lo ha reso noto oggi l'Ufficio nazionale per la gestione delle emergenze, precisando che il maggior numero di vittime e i danni più consistenti sono stati registrati nel sud-ovest del Paese e che l'aeroporto di Toliara resterà chiuso fino a lunedì.

Accompagnato da forti piogge, il vento ha raggiunto i 150-180 chilometri all'ora, con raffiche fino a 200 chilometri all'ora. La città di Morombe è stata quasi completamente distrutta. Un bilancio definitivo dei danni e delle vittime non è ancora possibile: le comunicazioni con le zone sinistrate sono interrotte ed è quindi difficile avere informazioni certe.

Haruna ora è meno potente ed è diventato una tempesta tropicale dirigendosi verso il mare aperto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS