Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Non ha registrato il tutto esaurito il concerto di Madonna tenutosi ieri sera all'Hallenstadion di Zurigo.

I fan svizzeri hanno però festeggiato ugualmente con forza la regina del pop, nonostante la star sia arrivata in ritardo, abbia mostrato un umore lunatico e una voce non sempre all'altezza.

"Rebel Heart" - questo il nome del concerto - è cominciato con mezz'ora di ritardo, dopo essere già stato posticipato di un'ora qualche giorno fa. La madre di tutti i "motherfuckers", come si definisce lei stessa, è apparsa davanti al pubblico alle 22.30.

Accolta da ballerini armati di croce, è scesa dall'alto in una gabbia e ha dato vita a una rappresentazione lungamente acclamata. A 57 anni la cantante è apparsa ancora in forma, nonostante una voce a volte un po' fragile.

Ai presenti sono sicuramente piaciuti i danzatori di classe mondiale, i costumi e le scenografie. Probabilmente meno le provocazioni, come quando Madonna ha apostrofato il pubblico con epiteti quali "bitches" e "motherfuckers".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS