Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La polizia spagnola ha sparato proiettili di gomma contro i minatori che manifestano oggi nel centro di Madrid contro la prevista chiusura delle ultime miniere di carbone. Lo scrive la Bbc online.

Secondo la France Presse, la situazione è particolarmente tesa su Paseo de la Castellana, la grande arteria che taglia il centro di Madrid, dove si trova il ministero dell'industria. Ci sono stati tafferugli dopo che i manifestanti hanno lanciato pietre contro le forze dell'ordine, con almeno due feriti.

I manifestanti sono diverse migliaia e almeno tredici persone sono state fermate. Centinaia di minatori sono giunti nelle scorse ore a Madrid, dopo avere camminato per centinaia di chilometri provenienti dalle regioni del nord del paese.

Intorno alle 13,30, al suo arrivo alle porte del ministero dell'Industria, il corteo dei manifestanti, secondo fonti di polizia, ha tentato di rimuovere le transenne di protezione che circondano il perimetro ministeriale, con lanci intermittenti di petardi, bottiglie, pietre sugli agenti in assetto antisommossa.

La polizia ha risposto con cariche per disperdere i manifestanti. Secondo "El Pais" online, un manifestante è stato arrestato per avere aggredito il senatore socialista Jaun Barranco, nei pressi della Plaza de Espana.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS