Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente ad interim del Venezuela, Nicolas Maduro, ha lanciato oggi un appello al presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, chiedendogli di intervenire per bloccare un piano ordito da "funzionari del Pentagono e della Cia" per uccidere il candidato oppositore Henrique Capriles e dare la colpa al governo "chavista".

"Lancio un appello al presidente Obama in nome del senso di responsabilità del governo statunitense" ha detto Maduro in un'intervista televisiva nella quale ha detto che due ex ambasciatori americani "Roger Noriega e Otto Reich, insieme a funzionari del Pentagono e della Cia stanno organizzando un piano per assassinare il candidato presidenziale della destra e creare il caos in Venezuela".

Il delfino di Hugo Chavez ha detto che dispone di "informazioni di ottima fonte" riguardo questi piani, il cui vero obiettivo non è l'eliminazione fisica di Capriles, quanto "dare la colpa al governo bolivariano e creare il caos in Venezuela".

"Esistono settori della destra venezuelana che sono compromessi con questo piano", ha aggiunto Maduro, che ha ribadito che il suo governo "garantirà, come lo stiamo già dimostrando, tutta la protezione a tutti i candidati presidenziali, e in modo particolare a questo", ha aggiunto riferendosi a Capriles.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS