Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'iniziativa del PPD denominata "Sostenere le famiglie! Esentare dalle imposte gli assegni per i figli e gli assegni di formazione", in votazione popolare il prossimo 8 marzo, deve essere bocciata. È quanto raccomanda la Conferenza dei direttori cantonali delle finanze (CDF). A suo avviso le attuali misure a favore delle famiglie sono sufficienti e un'accettazione del testo porterebbe a perdite finanziarie troppo importanti per la collettività, pari a quasi un miliardi di franchi.

Le proposte del PPD sono superflue, indica la CDF in una nota odierna, precisando che già oggi il ricco arsenale di disposizioni di politica familiare alleggerisce in modo appropriato il carico fiscale di coloro che hanno figli.

In caso di accettazione, per cantoni e comuni le mancate entrate toccherebbero i 760 milioni di franchi. Già ora, con le deduzioni fiscali per famiglie con figli, cantoni e comuni si vedono privare di una somma fra i 2,2 e i 2,7 miliardi di franchi, mentre alla Confederazione vengono a mancare 900 milioni. Oltre a ciò, conclude la CDF, attualmente quasi la metà delle economie domestiche con bambini non paga l'imposta federale diretta.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS