Navigation

Malattia letale colpisce pipistrelli Usa, ma non europei

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 gennaio 2010 - 20:06
(Keystone-ATS)

NEW YORK - Pipistrelli europei più forti di quelli americani. Una malattia presente , ma non letale tra i mammiferi nostrani, sta decimando una delle colonie di pipistrelli più importanti d'America.
Secondo quanto stimano i biologi solo negli ultimi tre anni, come si legge sulle pagine della prestigiosa rivista scientifica "Nature", alcuni siti di ibernazione sono stati completamente distrutti; in America per colpa della White Nose Syndrome, un fungo che ricopre il muso e il corpo dei pipistrelli mentre stanno in letargo, sono morti più di un milione di esemplari.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.