Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Decine di migliaia di persone stanno manifestando oggi nelle strade di Kuala Lumpur per chiedere le dimissioni del primo ministro Najib Razak, accusato di appropriazione indebita per 700 milioni di dollari dal fondo sovrano nazionale.

La protesta pacifica "Bersih 4", che dovrebbe durare fino a domani sera, è andata in scena nonostante il divieto da parte delle autorità, che hanno anche oscurato il sito degli organizzatori e proibito l'utilizzo del colore giallo di Bersih - una disposizione disattesa dai dimostranti.

La protesta - oltre 100 mila persone secondo gli organizzatori - è iniziata nel pomeriggio con la confluenza di cinque gruppi di manifestanti partiti da punti diversi della capitale per unirsi presso la piazza dell'Indipendenza, che al momento è presidiata dagli agenti. Lunedì, in quel punto si terranno le celebrazioni per il 58esimo anniversario della fondazione della Malaysia.

Tre anni fa, un'altra manifestazione di Bersih - una coalizione extraparlamentare vicina all'opposizione, che in malay significa "pulito" - era stata repressa dalle forze dell'ordine con lacrimogeni e oltre un migliaio di fermati. Oltre alle dimissioni di Najib, i manifestanti chiedono riforme istituzionali e maggiore trasparenza negli affari di governo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS