Navigation

Mali: diplomatici algeria rapiti; gruppo pronto a liberali

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 aprile 2012 - 08:24
(Keystone-ATS)

Il Movimento per l'unicità della Jihad in Africa occidentale (Mujao), un gruppo islamico armato che ha rivendicato il rapimento dei sette diplomatici algerini, tra cui il console generale, sequestrati il 5 aprile scorso a Gao, nel nord del Mali, ha annunciato di avere "raggiunto un accordo" per la loro liberazione.

Lo ha reso noto in serata uno dei suoi membri. "Abbiamo dato il nostro assenso a liberare le sette persone arrestate a Gao", ha dichiarato in una breve conversazione telefonica uno degli affiliati di Mujao a un giornalista dell'Afp a Bamako.

"Ci siamo accordati con i nostri fratelli di Ansar Dine", un gruppo islamico il cui capo è un tuareg maliano, Iyad Ag Ghaly, ha aggiunto la stessa fonte, senza però precisare data, o luogo, né tantomeno evocare una eventuale contropartita per il loro rilascio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?