Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Due militari svizzeri sono rimasti feriti la scorsa notte nell'attentato a un ristorante a Bamako, la capitale del Mali, nel quale sono morte cinque persone. I due sono ricoverati all'ospedale: "il loro stato è stabile ma critico" ha indicato oggi in una nota il centro Swissint, responsabile delle missioni svizzere all'estero impegnate nel promovimento della pace.

All'una, ora locale, sconosciuti sono entrati nel locale ed hanno aperto il fuoco con un'arma automatica. In quel momento nel ristorante si trovavano tre membri dell'esercito svizzero. Durante il trasporto all'ospedale i due militari feriti erano coscienti e in grado di parlare, indica Swissint, precisando di essere in costante contatto con i medici che si occupano dei due cittadini elvetici.

Attualmente nel paese africano sono di stanza cinque soldati svizzeri: uno dei feriti lavora come esperto presso l'agenzia dell'Onu incaricata dello sminamento (Unmas), mentre l'altro fa parte di una missione che garantisce la sicurezza degli stock di armi e munizioni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS