Navigation

Mali: ONU; Guterres, rifugiati sono 140.000

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 dicembre 2012 - 17:18
(Keystone-ATS)

"Il numero dei rifugiati scappati dal Mali verso i Paesi vicini ha raggiunto quota 140.000, e in totale, quasi 350.000 individui sono stati costretti a lasciare le loro case dall'inizio del 2012": lo ha detto Antonio Guterres, Alto Commissario Onu per i rifugiati, durante una riunione del Consiglio di Sicurezza sul Sahel.

Guterres ha precisato che problemi di sicurezza in Mali continuano ad ostacolare l'accesso delle agenzie umanitarie, con disastrose conseguenze per le popolazioni già provate da mesi di emergenza. "Aumentano le preoccupazioni per la situazione della sicurezza - ha detto l'alto commissario Onu - con diffuse segnalazioni di gravi violazioni dei diritti umani, aggressioni sessuali, mutilazioni e reclutamento di bambini".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo