Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SHANGHAI - Sono 19 finora le vittime del maltempo nella zona occidentale della Cina, che si aggiungono alle 1144 vittime (in base all'ultimo bilancio) delle alluvioni dei giorni scorsi a Zhouqu. Lo riferisce l'Agenzia Nuova Cina. Venti i dispersi. A Longan, nel Gansu, 10 persone sono morte e 12 sono disperse.
In un comunicato le autorità locali hanno inoltre fatto sapere che circa 10.000 persone sono ancora intrappolate a causa delle inondazioni. A Tianshui, sempre nel Gansu, quattro persone sono morte e otto disperse. Nel Sichuan, a Mianzhu, le colate di fango hanno trascinato via, uccidendole, cinque persone. Cinquecento restano ancora intrappolate in aree montagnose, difficili da raggiungere anche per i soccorritori.
Nello Shaanxi, a Weinan, le inondazioni hanno colpito oltre 100.000 persone e forzato 4600 residenti a lasciare le proprie abitazioni. Oltre 4800 case sono state distrutte o gravemente danneggiate.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS