Navigation

Maltempo: nel 2011 danni sotto la media

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 marzo 2012 - 11:27
(Keystone-ATS)

Nel 2011 frane, colate detritiche, piene, cadute di massi e cedimenti hanno causato in Svizzera danni per circa 120 milioni di franchi, cifra inferiore alla media di circa 344 milioni annui. I danni maggiori si sono verificati in ottobre, si legge in un comunicato odierno dell'Istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio (WSL).

Circa il 71% dei danni complessivamente registrati nel 2011 è da ricondursi all'evento del 10 ottobre, quando nei cantoni Berna, Vallese e Glarona le forti piogge e un improvviso scioglimento della neve sino ad alta quota sono costati circa 85 milioni di franchi.

Sebbene si siano verificati quasi il doppio dei danni registrati nel 2010, il 2011 è un anno con un'incidenza medio-bassa, poiché nettamente sotto della media pluriennale (1972-2010), al netto del rincaro pari a circa 344 milioni di franchi. La spesa totale è ad esempio appena il 4% di quella delle piene dell'agosto 2005.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?