Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Circa 400 mila giapponesi sono stati invitati oggi a lasciare le proprie abitazioni nel sud-est del Paese colpito da tre giorni di forti piogge torrenziali, che hanno causato la morte di una trentina di persone. Lo rende noto un bilancio ufficiale.

L'agenzia meteo del Giappone ha messo in guardia contro nuovi smottamenti del terreno e inondazioni attesi nell'isola meridionale di Kyushu, colpita da 11 centimetri di acqua nel giro di un'ora.

Le autorità hanno ordinato l'evacuazione di 260 mila persone, che sono state ospitate in alcune scuole ed edifici pubblici, nel nord di Kyushu dove sono esondati alcuni fiumi. Circa 140 mila abitanti sono stati invitati a lasciare le proprie case - si tratta di una raccomandazione che ancora non è un ordine - secondo fonti ufficiali delle quattro prefetture dell'isola.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS