Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La tempesta Susanna ha imperversato su diverse regioni ieri in Svizzera. I temporali sono stati accompagnati da forti raffiche di vento che hanno superato i 150 chilometri orari. Si sono registrati diversi danni materiali, ma nessuno è rimasto ferito.

Secondo quanto indicato oggi da SRF Meteo, le folate più potenti sono state misurate sul Pilatus (NW/OW), dove hanno toccato i 158 km/h, e sullo Chasseral, nel Giura bernese (151 km/h). Il vento ha soffiato forte anche in pianura, raggiungendo i 124 km/h a Delémont.

Nel canton Friburgo, i pompieri sono dovuti intervenire in una trentina di casi, ha reso noto la polizia cantonale. Le intemperie hanno causato numerose cadute di alberi sulle strade (uno ha sfiorato l'auto nella quale viaggiava una 39enne, rimasta illesa) e l'inondazione di un paio di appartamenti, mentre un fulmine ha colpito un'abitazione a Cousset (FR).

Nemmeno la Svizzera centrale è stata risparmiata da Susanna. Ad Altdorf (UR) è stato vietato l'accesso alla strada principale per un'ora e mezzo in seguito alla caduta di alcune tegole. A Küssnacht (SZ), l'abbattimento di un albero provocato dal maltempo ha danneggiato quattro automobili parcheggiate. Sull'autostrada A2, all'altezza dell'uscita di Flüelen (UR), un veicolo che circolava in direzione sud ha perso il proprio rimorchio, non causando fortunatamente alcun danno rilevante.

L'intervento dei vigili del fuoco si è reso necessario anche nei cantoni di Lucerna e Obwaldo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS