"Restano critiche ed in certi momenti diventano instabili" le condizioni di Nelson Mandela, che oggi è stato dimesso dall'ospedale ed è ritornato a casa a Johannesburg dopo quasi tre mesi dal ricovero per un'infezione polmonare.

Una decisione, presa dai medici, che ha esaudito il desiderio della famiglia che il 95enne padre nobile del Sudafrica democratico possa essere curato - o finire i suoi giorni - tra le mura domestiche e non in un'anonima struttura.

L'odierno bollettino sulla salute di Mandela, emesso stamane in un comunicato della presidenza Zuma, non ha registrato miglioramenti rispetto a quello diffuso cinque giorni fa. Inoltre, ieri, la stessa presidenza aveva seccamente smentito le notizie che l'eroe della lotta anti-apartheid fosse in grado di tornare a casa sua, liquidandole come "voci".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.