Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Circa 150 persone hanno manifestato oggi a Berna in favore delle vittime della guerra in Siria, altre dimostrazioni analoghe si sono avute a Losanna e Ginevra. Lo scrive stasera l'organizzazione "Wake up Genève" in una nota, nella quale precisa che dall'inizio del conflitto, il 15 marzo 2011, oltre 200mila persone sono già decedute. Otto milioni di siriani sono stati costretti a trasferirsi in altre località del paese e quattro milioni sono fuggiti all'estero.

La situazione nel paese è intollerabile: si tratta di una crisi umanitaria che rappresenta un tragico fallimento della solidarietà internazionale, scrive "Wake up Genève".

Le manifestazioni odierne segnano la fine della campagna "Siria - cosa posso fare?", organizzata da una trentina di associazioni: nel corso degli ultimi mesi attività informative sul conflitto e sulla situazione del popolo siriano sono state organizzate in diverse città del paese.

https://www.facebook.com/wakeupgeneve

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS