Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW YORK - Una mini-cupola mobilitata per tentare di incappucciare il pozzo di petrolio che sta continuando a inquinare il Golfo del Messico ha raggiunto i fondali, ma non è stata ancora posizionata in attesa degli ultimi controlli.
Lo ha annunciato la Bp, la multinazionale britannica responsabile del pozzo, precisando che la cupola, del peso di circa due tonnellate, ha toccato i fondali ad una profondità di circa 1'500 metri.
Una prima cupola più grande e pesante installata nei giorni scorsi è risultata inutilizzabile a causa del ghiaccio che si è formato in cima al dispositivo. Per evitare disagi analoghi gli ingegneri della Bp stanno pensando di lavorare con acqua calda e metanolo.
I robot che stanno manovrando la mini cupola dovrebbero essere in grado di posizionarla entro domani.

SDA-ATS