Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LONDRA - Il primo ministro britannico David Cameron ha detto che il suo governo è "pronto a sostenere" BP nelle operazioni di pulizia e che la compagnia petrolifera deve fare "il possibile" per risolvere la situazione.
"Comprendo completamente la frustrazione del governo americano: la cosa più importante da fare ora è cercare di mitigare gli effetti e risolvere il problema", ha dichiarato Cameron, oggi in visita in Afghanistan, a proposito dell'incidente che ha colpito il gigante petrolifero BP causando un disastro ambientale nel golfo del Messico.
"Questa è una catastrofe ambientale - ha detto a un gruppo di media britannici, tra cui la Press Association - e BP deve fare tutto il possibile per risolvere la situazione. Il governo britannico è pronto a dare il suo aiuto". Cameron ha poi confermato che parlarà con il presidente americano Barack Obama della questione. "Ho una serie di meeting, appuntamenti telefonici e altri contatti, fra breve, con il presidente: sono sicuro che BP e ciò che è accaduto nel golfo del Messico verrà affrontato nelle nostre discussioni".

SDA-ATS