Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

PANAMA CITY - Accompagnato dalla consorte Michelle e dalla figlia minore Sasha, il presidente americano Barack Obama ha trascorso il fine settimana in una località balneare della Florida sul Golfo del Messico colpito dalla marea nera, col dichiarato intento di mostrare vicinanza alle comunità alle prese con la devastante perdita di petrolio.
Durante la gita, durata poco più di 24 ore, Obama tra l'altro ha fatto il bagno con la piccola Sasha, ma fuori dalla portata dei paparazzi: la Casa Bianca ha pubblicato un'unica foto ufficiale del presidente mentre sorride in acqua con la figlioletta di nove anni.
La visita in Florida è stata la quinta compiuta nella zona colpita dalla peggiore perdita di petrolio in alto mare mai avvenuta al mondo.
La falla, apertasi il 20 aprile disperdendo secondo alcune stime circa 4,9 milioni di barili di petrolio, è stata bloccata solo il 15 luglio.
A differenza di altri stati americani sul Golfo del Messico quali Louisiana, Mississippi e Alabama, la Florida è uscita finora praticamente indenne dalla marea nera causata dell'esplosione della piattaforma di un pozzo della compagnia petrolifera Bp.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS