Navigation

Marmara: Erdogan, senza scuse Israele nessuna distensione

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 agosto 2011 - 15:56
(Keystone-ATS)

"Impossibile" migliorare le relazioni fra Turchia e Israele fino a quando lo stato ebraico non chiederà scusa e verserà risarcimenti per l'uccisione di nove cittadini turchi che nel maggio 2010 viaggiavano a bordo della nave Marmara diretta a Gaza.

Lo ha affermato il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan dopo che oggi il suo omologo israeliano Benyamin Netanyahu ha detto che Israele non ritiene di dovere alcuna scusa alla Turchia e che il suo Paese attende la imminente pubblicazione di un rapporto sull'incidente stilato su richiesta delle Nazioni Unite dal diplomatico neozelandese Geoffrey Palmer.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?