Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Massacro Rupperswil (AG): chiesti risarcimenti per 754'000 franchi

Risarcimenti e riparazioni morali per un ammontare di oltre 750'000 franchi sono stati chiesti dagli avvocati dei famigliari delle vittime del massacro di Rupperswil. Per il 34enne accusato dell'efferato delitto, i legali chiedono una condanna ai sensi dell'accusa.

Il legale dei genitori della madre di famiglia di 48 anni, oltre che nonni dei ragazzi di 13 e 19 anni uccisi nel massacro, ha chiesto un risarcimento di 11'500 e una riparazione di 12'500 franchi a testa. Al fratello della mamma e zio dei ragazzi dovrebbero andare 35'000 franchi e al compagno della donna 75'000 franchi.

L'avvocato dell'ex marito della donna, nonché padre biologico dei ragazzi, ha chiesto un risarcimento e una riparazione per quasi 145'000 franchi, più altri 15'000 franchi a testa per le due sorellastre dei giovani uccisi.

Quasi 300'000 franchi sono stati chiesti per i genitori della ragazza di 21 anni che ha passato la notte nell'abitazione di Rupperswil assieme all'amico 19enne e che è stata per questo a sua volta uccisa.

Fra le parti civili figurano anche due famiglie dei cantoni di Berna e Soletta sulle quali l'autore del massacro di Rupperswil ha concentrato le sue attenzioni prima di essere arrestato. Il loro legale ha chiesto un risarcimento di 4000 franchi per i genitori della famiglia che il 34enne aveva cercato di contattare, recandosi fin davanti all'uscio di casa, il giorno prima di venire arrestato.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.