Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente della Confederazione Ueli Maurer ha inaugurato stamane a San Gallo la 71esima edizione della Olma, la Fiera svizzera dell'agricoltura e dell'alimentazione, che rimarrà aperta 11 giorni. Gli organizzatori prevedono che i visitatori saranno circa 400'000.

Visitare l'Olma è come tornare a casa, ha detto Maurer, secondo cui l'artigianato, i mestieri manuali e l'agricoltura costituiscono "il mondo reale". Maurer si è detto preoccupato per il delinearsi di alcune tendenze che costituiscono una sfida per l'agricoltura, quali l'aumento della popolazione mondiale e l'incremento dei prezzi dei prodotti alimentari, che hanno conseguenze sul piano politico.

La Svizzera deve perciò accrescere il livello di autosufficienza alimentare, tutelare le superfici di produzione e puntare su un'agricoltura professionale.

Ospite della fiera quest'anno è Soletta. Sabato oltre 2000 persone provenienti da questo cantone parteciperanno al tradizionale corteo attraverso la città vecchia.

La fiera occupa una superficie di quasi 50'000 metri quadrati: gli espositori sono 650 provenienti da tutta la Svizzera e dai paesi vicini. Come di consueto i visitatori potranno assistere a competizioni di lotta svizzera e partecipare a degustazioni e concerti di musica popolare.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS