Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

GINEVRA - Doris Leuthard rimane fiduciosa: ritiene infatti che la crisi con la Libia sarà risolta e che il manager di ABB Max Göldi, in carcere a Tripoli, potrà tornare a casa.
Berna è delusa, visto che "Max Göldi non è ancora qui, in Svizzera", ma "le discussioni con l'intermediazione dell'Unione europea e della Germania proseguono", ha detto la presidente della Confederazione a Ginevra, dove ha inaugurato la Conferenza internazionale del lavoro.
Interrogata a proposito della scadenza del 12 giugno, data della possibile scarcerazione di Göldi, la Leuthard non si è sbilanciata: "non posso parlarvi di risultati o di progressi, ma spero in una rapida conclusione". "Dovete essere pazienti", ha detto ai giornalisti.

SDA-ATS