Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

GINEVRA - Doris Leuthard rimane fiduciosa: ritiene infatti che la crisi con la Libia sarà risolta e che il manager di ABB Max Göldi, in carcere a Tripoli, potrà tornare a casa.
Berna è delusa, visto che "Max Göldi non è ancora qui, in Svizzera", ma "le discussioni con l'intermediazione dell'Unione europea e della Germania proseguono", ha detto la presidente della Confederazione a Ginevra, dove ha inaugurato la Conferenza internazionale del lavoro.
Interrogata a proposito della scadenza del 12 giugno, data della possibile scarcerazione di Göldi, la Leuthard non si è sbilanciata: "non posso parlarvi di risultati o di progressi, ma spero in una rapida conclusione". "Dovete essere pazienti", ha detto ai giornalisti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS