Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

TRIPOLI - L'uomo d'affari svizzero Max Göldi, rilasciato ieri pomeriggio dal carcere libico di Al Jadaida, è apparso in "buona salute fisica", secondo quanto confermato da un diplomatico elvetico che lo ha incontrato, ma il suo avvocato, Salah Zahaf, si è detto preoccupato per quello che ha definito "il suo pessimo stato psicologico".
Göldi, rilasciato con due giorni di anticipo sul termine della sua condanna di quattro mesi per violazione della legge sull'immigrazione, ha passato la notte in un albergo di Tripoli e "forse potrà lasciare il Paese già sabato o domenica, una volta che saranno completate le necessarie procedure amministrative", ha detto il suo legale.

SDA-ATS