Navigation

Max Göldi trasferito in cella senza finestre né acqua calda

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 marzo 2010 - 18:01
(Keystone-ATS)

BERNA - Le condizioni di detenzione dello svizzero Max Göldi si sono aggravate: il suo avvocato libico Salah Zahaf, contattato dalla France Presse, ha detto che è stato trasferito sabato in una cella senza finestre né acqua calda.
L'avvocato ha precisato di aver fatto visita oggi al suo assistito, accompagnato dall'incaricato d'affari svizzero e da un membro della direzione del carcere che ha promesso di adoperarsi per trovare una cella migliore per Göldi.
La direzione del carecere ha motivato il trasferimento con il fatto che la cella dove si trovava lo svizzero fan parte di una sezione in cui stavano per essere portati 90 pericolosi detenuti criminali. "Non vogliamo lasciare Max Göldi a fianco di costoro" ha detto l'avvocato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?