Navigation

McConnell smentisce Trump, mai discussa telefonata a Kiev

Il leader dei repubblicani in Senato Mitch McConnell. KEYSTONE/FR43398 AP/TIMOTHY D. EASLEY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 23 ottobre 2019 - 15:44
(Keystone-ATS)

Mitch McConnell, leader dei repubblicani al Senato e uno dei più stretti alleati di Donald Trump, ha smentito il tycoon dichiarando di non aver mai discusso con lui della sua telefonata al presidente ucraino per sollecitare indagini sui Biden.

Il colloquio è al centro dell'indagine di impeachment. McConnell "ha diffuso un comunicato in cui ha detto che è la telefonata più innocente che avesse letto, e io gliene parlai anche", aveva riferito Trump.

Ma il leader del Grand Old Party ha detto di non ricordare "alcuna conversazione con il presidente su quella telefonata". Una precisazione che sembra una presa di distanza in una vicenda che sembra complicarsi sempre di più per il commander in chief.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.