Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È salito a "18 morti" il bilancio dell'attacco con molotov lanciato da uomini mascherati contro un nightclub a sud del Cairo, nel quartiere di el Agouza. Lo riferiscono fonti della sicurezza egiziana.

Inizialmente si era parlato di "almeno 12 morti e diversi feriti". L'attacco è avvenuto tra le 6 e le 7 del mattino. La procura di Agouza sta esaminando il locale all'interno del quale è scoppiato l'incendio.

Secondo la sicurezza la maggioranza delle vittime sarebbero lavoratori del locale notturno. L'agenzia Mena riporta che "tre persone a bordo di una moto hanno lanciato le molotov che hanno causato un forte incendio nel locale, e poi si sono dati alla fuga".

Il sito del quotidiano Alyoum7 ha pubblicato le prime foto dell'attacco ed un video dove si vede il locale dall'esterno in fiamme e gli artificieri che cercano di spegnere l'incendio. Il locale sarebbe stato distrutto completamente.

Ad attaccare il nightclub nella notte al Cairo "sarebbero stati due ex impiegati del locale poi licenziati". Lo riferisce il consigliere Ahmed el Bakli della procura, precisando che il "proprietario del locale ha accusato due suoi ex dipendenti". Lo rende noto la tv di Stato.

Il proprietario del locale ha aggiunto che un "litigio sarebbe scoppiato tra alcuni lavoratori del nightclub e gli assalitori che volevano entrare al suo interno. Una volta cacciati i malviventi si sono ripresentati e hanno lanciato l'attacco" con molotov davanti alla porta di ingresso, che ha causato un enorme incendio che ha impedito ai frequentatori di potere scappare. L'incendio è stato domato, aggiunge la sicurezza. Tutte le piste sono aperte.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS