Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli infortuni tra i giovani boarder sono diminuiti del 30%, come si rileva dai più recenti dati statistici della Suva. Uno dei motivi è che molti snowboarder hanno ripreso a sciare.

Il numero degli infortuni con lo snowboard è in calo, specie nella fascia d'età che va dai 15 ai 24 anni. Nella stagione 2003/04 si sono infortunati 4600 snowboarder di questa fascia d'età, nella stagione 2012/13 ve ne sono stati 3100, con un calo di oltre il 30%. "Questa tendenza è dovuta verosimilmente al fatto che la tavola è usata sempre meno dai ragazzi", afferma Rahel Rüetschli, esperta in statistica alla Suva, o perché praticano meno sport sulla neve, o perché molti sono passati dallo snowboard agli sci.

Il calo degli infortuni è merito soprattutto dei giovani residenti nella Svizzera orientale. Sebbene considerato sull'arco delle dieci stagioni invernali in esame abbiano causato il maggior numero di infortuni sullo snowboard, il loro andamento si è più che dimezzato: dai 1000 infortuni nel 2003/04 si è scesi ai 420 infortuni nella stagione 2012/13.

Si registra un calo significativo degli infortuni anche tra i giovani compresi nella fascia d'età dai 15 ai 24 anni residenti nell'Altopiano: nello stesso arco di tempo, gli infortuni sono scesi da 1060 a 640.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS