Navigation

Mercato uffici risente della crisi, prezzi destinati a scendere

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 febbraio 2010 - 17:16
(Keystone-ATS)

BERNA - Nel 2009 il mercato degli uffici ha risentito della recessione: è quanto emerge da un rapporto pubblicato oggi dal fornitore di servizi immobiliari Colliers SA. Nel 2010 l'offerta dovrebbe aumentare, a beneficio dei locatari.
Nel 2009 l'offerta e i prezzi degli affitti commerciali non hanno registrato variazioni di rilievo, indica Colliers in un comunicato odierno. Tuttavia, "la domanda fiacca, la prudenza e l'incertezza generale" hanno sovente comportato trattative "lunghe e combattute".
Nei 20 principali agglomerati urbani svizzeri, alla fine dell'anno gli uffici disponibili coprivano una superficie complessiva di circa 1'590'000 metri quadri. I prezzi degli affitti si attestavano a 232 franchi netti per metro quadro all'anno. Nel 2009 ha registrato un ribasso solo il tetto massimo, che nei centri di Ginevra e Zurigo ammonta ora a 930 rispettivamente 840 franchi al metro quadro all'anno; nel 2008 era pari a 1'025 e 920 franchi.
Secondo l'inchiesta di Colliers - che si basa sull'offerta online e sul parere di 200 esperti - il mercato non ha ancora toccato il minimo, anche perché la disoccupazione è destinata ad aumentare, facendo diminuire il fabbisogno di uffici. Nel 2010 l'ampliamento dell'offerta dovrebbe quindi comportare un calo dei prezzi. Una tendenza che potrebbe accentuarsi negli anni a venire, quando saranno ultimati diversi progetti attualmente in costruzione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?